Colpo di stato in Mali

Tentativo di colpo di stato in corso in Mali.
Dalle prime notizie pare che reparti dell’esercito si siano ammutinati e abbiano attaccato il palazzo presidenziale di Bamako. I ribelli rimproverano al governo una scarsa reattività verso la rivolta dei Touareg dell’Air.
Combattimenti sono tutt’ora in corso anche a Gao.

Si attende un comunicato dell’esercito

AGGIORNAMENTO ore 16:13
Conferenza stampa del CNLDR, Comitato nazionale per la Librazione ….,, conferma che il presidente è stato deposto per non aver saputo fronteggiare la rivolta Touareg e le azioni di Al Qaeda; la costituzione è sospesa e, secondo il comunicato, ci sarà la composizione di un nuovo parlamento dopo la “consultazione di tutti i rappresentanti del popolo”.

3 pensieri su “Colpo di stato in Mali

  1. Mentre a Bamakò gli autori del colpo di stato cercano di assumere il pieno controllo, nel nord del paese il MNLA prosegue la sua avanzata e sembra che KIDAL, accerchiata, sia prossima a cadere. Vi sono episodi di ammutinamento tra le forze governative.

  2. Oggi, 1 aprile 2012, giunge la notizia che i ribelli tuareg hanno conquistato anche Timbouctu. Sperando non si tratti di un “pesce”, questo evento assume anche una specifica rilevanza politico-culturale: Timbouctu è una delle 7 città sante dell’Islam, possedeva una delle più ricche biblioteche con volumi antichissimi e di inestimabile valore…uso il verbo al passato (potrei forse meglio utilizzare il condizionale Laugh fate voi) poiché non si sa se sia ancora attiva e funzionante…La TV ha trasmesso anche servizi video in cui si vedono le famose “tecniche” (pick up con mitragliere sul cassone) alla cui vista c’eravamo abituati ai tempi della rivoluzione libica …qui c’è da chiedersi chi finanzi i tuareg (la dietrologia sarà anche peccato ma aiuta a capire). Chissà quali saranno le prossime mosse dei ribelli e quelle dei governativi…aspettiamo e vedremo.

Lascia un commento