Oltraggio vigliacco

Leggo e riporto immediatamente questo trafiletto

Tunisia: distrutta statua in ricordo Belaid appena collocata

(ANSAmed) – TUNISI, 18 FEB – Appena poche ore dopo essere stata collocata nel luogo dove Chokri Belaid è stato assassinato, la statua che ricordava l’uomo politico tunisino è stata distrutta, la scorsa notte, da sconosciuti. La statua, realizzata dal sindacato degli artisti tunisini, era stata issata nel corso di una breve cerimonia nel punto dove, la mattina del 6 febbraio, l’esponente del partito all’opposizione Fronte popolare fu ucciso, in un agguato a colpi di pistola.
Dove arriva l’intolleranza! Non basta aver tolto la vita ad un uomo, occorre distruggerne anche il ricordo, il simbolo, l’immagine.
Non è questo l’Islam che voglio rispettare; non è questo il popolo che ritengo mio fratello; non è questo il paese che voglio rivisitare.
Non si può vivere degnamente in un clima culturale e sociale in cui non si rispettino idee diverse; amici tunisini spetta a voi isolare questi fanatici intolleranti, individuarli, fare in modo che rispondano alla giustizia degli uomini, che a quella di allah, ci penserà di certo lui, anzi l’ha già fatto, poichè essendo il “giusto” non può aver condiviso un gesto assassino, prima, e vigliacco, poi.
La pace sia con voi.

Lascia un commento