Sciacalli & jene

Sul terremoto in Emilia si sono scatenati tutti: in prima linea le banche, che chiedono la commissione sui bonifici in favore dei terremotati, ma l’ultima è che numerosi imprenditori rimasti senza mezzi di produzione a causa del terremoto hanno ricevuto contatti telefonici dalla Confederazione Elvetica che chiedevano loro se volessero delocalizzare l’attività in Ticino, illustrando le facilitazioni, gli aiuti, i costi ridotti e l’imposizione inferiore….

Tecnicamente, si definisce come “sciacallaggio” Azione cinica compiuta a danno di chi è già in difficoltà (*) e “sciacalli” sono coloro che pongono in essere queste azioni. In tempo di guerra per gli sciacalli c’è la pena di morte, come per le spie o i disertori.

 

Nota(*) Sabatini-Coletti: dizionario della lingua italiana

Un pensiero su “Sciacalli & jene

  1. caro presidente, dopo settimane di tristezze, l’ultima era sul giornale oggi e diceva che a un terremotato la banca ha bloccato il bancomat, finalmente una buona notizia!!! Big Smile Berlusconi ha detto ad Angelino: fatti in là che il vero leader sono IO!!! Forse adesso i grillini prenderanno il 15-16% e ce lo leveremo di torno per un pò, non per sempre perchè intanto non sta bene augurare certe cose a chi in fondo ci dà una mano e poi, come si fa a pensare a questo paese senza uno come illo? Vorrebbe dire che siam diventati di colpo maturi ed intelligenti! Grin Laugh
    Continua la vergognosa recita del supercattolico Formigoni, che ha imparato ormai a restare incollato alla poltrona. “Anche se indagato non mi dimetto” afferma al Corsera; lui sì ha capito la natura del rapporto elettori-eletti! I primi sono ZERO , lui èTUTTO.
    Come dicevi tempo fa? A casa. Tutti. Prima lui.

Lascia un commento