1° Memorial Pietro Komanns: si parte!

Pochi ma buoni! Vecchio, ma sempre ottimo detto. Non sono tanti gli amici che hanno staccato il biglietto per la Tunisia, dal 19 al 27 aprile e che il 20, dì di Pasqua, saranno a Tembaine per murare (sssssssttttt, che non si venga a sapere, non abbiamo nessuna autorizzazione!) una targa in sua memoria.

Sarà una piccola cerimonia con alcuni di quelli che con Peter hanno gioito e si sono incazzati, sono stati bene e sono stati male, ma che non possono non riconoscergli una  essenza di persona fuori dall’ordinario, una intelligenza spesso difficile da comprendere, un carattere decisamente unico.

Poi, gironzoleremo nei prati sabbiosi che molti di voi già conoscono, senza velleità fuoristradistiche, con lo slow travel d’ordinanza.

Sarà questo il primo e probabilmente unico memorial che organizzeremo; lui stesso avrebbe odiato le celebrazioni che finiscono per diventare routines. Quindi, non inganni quel “1°” che precede il titolo. Sarà 1° e unico.

Le prossime volte … cambieremo nome!

Eh già, perché è partito il cantiere della “prossima volta”;  sta nel pozzo di Tin Tam, Mali, falesia dogon.

I lavori di costruzione del pozzo e della condotta che porterà acqua al villaggio sono iniziati! La cerimonia di posa della prima pietra, nel caso specifico, la prima picconata, è stata realizzata con tanto di autorità locali e offerta sacrificale di una giovenca alle divinità della fertilità.

L’anno prossimo potremo, quindi, pianificare il nostro viaggio, anche impegnativo, per portare la targa che intitolerà questo pozzo al nostro Presidente.

Per il momento, ci godiamo l’atmosfera eccitante dei preparativi per la partenza e la sera, mi addormento già sognando le stelle del deserto.

Come si faceva ai tempi del Komanns: -25 all’imbarco!!! Big Smile Grin