caro Babbo Natale…

caro Babbo Natale prima fammi fare gli auguri a tutti i miei amici del forum, per Natale, eh sì, e anche per tutte le altre feste! Grin Adesso faremo indigestioni tra panettoni e altre cose buone, ma anche indigestioni di promesse elettorali. Certo che dopo aver ascoltato il professore nel discorso di chiusura non si può non fare a meno di valutare la distanza siderale di cultura, stile e humour inglese rispetto al linguaggio ormai a tratti dislessico e ad uno humour da caserma ed offensivo del cavaliere. Certo, non tutto quanto fatto e soprattutto quello non fatto dal governo Monti mi sento di condividere. Devo però riconoscere allo stesso che hanno avuto tempo solo 1 anno e si son trovati delle emergenze veramente eccezionali. La scelta che dovremo fare tra due mesi è difficilissima: le proposte che abbiam di fronte, con il porcellum a renderci negata una scelta sulle persone non invogliano ottimismi. meno male che almeno nel PD non avremo più Veltroni e soprattutto D’Alema, oltre ad una quota importante di rinnovamento degli altri onorevoli e senatori grazie alle prossime primarie. Certo che tra un Berlusca e un professore non avrei dubbi; troppo vasto il divario cullturale ed intellettuale del secondo per esitare… nei prossimi giorni andrò a leggermi con calma la sua proposta nella famosa “AGENDA” perchè comunque la prospettiva di scompaginare l’incancrenita situazione centrodestra-centro-centrosinistra radunando attorno ad un progetto di riforme e di cambiamento culturale mi attrae, ma bisogna che me la studi bene.
Nel frattempo, cari elettori berlusconiani, spero vi sia venuto un certo fastidio e direi persino una certa vergogna a vedere gli spettacoli disgustosi di questo ducetto che pensa di governare l’Italia come fosse una delle sue aziende! Pissed Off Uno che non accetta il dialogo…ma che dico, nemmeno una piccola interlocuzione, una domanda fuori dal copione prestabilito altrimenti…”me ne vado! Vuole che me ne vada?” “Prenda spunto dalla D’Urso!” (che è una sua dipendente! vergogna). Pissed Off Possibile sopportarllo? E tutto perchè pensate che tolga l’Imu… e poi? apriamo 1000 tavoli da poker! Così roviniamo chissà quanti poveri diavoli e non risolviamo niente! La prossima volta che dirà “me ne vado?” diciamogli di sì, ma per sempre, e speriamo che questo accada la sera del 25 febbraio, chiunque risultasse vincitore, lui escluso ovviamente.
Questa è parte della letterina che ho scritto al mio babbonatale, il resto sono cavolate personali, eccetto una: spero che il 2013 mi porti del cabernet ancora migliore di quello già ottimo di quest’anno, così mi gusto la facciazza del ducetto inviperito, sperando in un nuovo scenario di questo nostro complicato paese. Grin  Wink Grin

A ribuone feste

due timide proposte dell’…OSTE (fan anche rima)

Protesta
caro presidente, visto che ce la scriviamo tra me e te perchè o qui non ci legge più nessuno oppure il costume italico ormai è quello del lamento nel privato; perchè ogni volta che incontro qualcuno non si fa altro che criticare la politica ma poi nel pubblico tutti abbottonati…paura di essere segnati come pericolosi sovversivi? paura di perdere posti, contratti, affari?ma non ditemi che è inutile perchè poi se la casta continua a farci fessi allora è anche perchè sa che tanto noi brontoliamo, c’incazziamo (ma non seriamente!!!) senza fare veramente qualcosa per dare un segnale forte.
per esempio: se si facesse una bella manifestazione in piazza e invece di esserci i soliti 150.000 pensionati + i soliti 100.000 lavoratori di varie categorie (cassintegrati, esodati, mobilitati, precari, ecce ecce ) + insegnanti + studenti (tot quando va benissimo 2 milioni???), bene se invece ci facessimo vedere in piazza tutti belli e tranquilli compresi dirigenti, quadri, impiegati, avvocati, medici, persino qualche notaio, commercialisti, commercianti, consulenti di ogni genere, imprenditori grandi, medi e piccoli, (mi piacerebbe Luca di Montezemolo con una bella bandierona oppure a reggere lo striscione di Confindustria, fianco a fianco di Squinzi e Della Valle) artigiani, edicolanti, giornalisti, benzinai, e tanto popolo extracomunitario con i loro figli nati qui ma senza diritto di cittadinanza…e con questi le loro mogli/mariti, e i figli anche piccoli sul collo…insomma se un giorno scendesse in piazza un 15-20 milioni di persone, per dire che ne abbiamo le scatole piene, ma lo diciamo e lo facciamo vedere non solo attraverso i sondaggi e i numeri dell’astensionismo, ma della presenza in carne ed ossa a riempire le piazze. E con la polizia e i carabinieri, questa volta a stare con le braccia dietro la schiena perchè a qualche centinaio di studenti-operai-disoccupati li puoi anche manganellare e trascinare per terra ma a un popolo pacifico così, ti togli il cappello e non puoi che dire che stavolta non è democrazia in diretta e quindi, signori cialtroni della politica, questa volta l’invito del presidente “a casa. Tutti.” non può rimanere lettera morta.

Consiglio dell’oste al sig. Bersani.
Caro signor Bersani, mi permetto di scriverti da questo sito di amanti delle sabbie per dirti che sarebbe il caso, dopo l’uscita patetico-cretina di Berlusconi, di fare comunque un passo importante per dire a noi italiani, sostenitori tuoi ma soprattutto ai NON sostenitori tuoi, che vuoi DAVVERO rinnovare la compagine e la proposta del centrosinistra.
Secondo l’oste che conta men che zero, tu dovresti farci un regalone natalizio, ma anche befanifero, ma non oltre, però, perchè, come si sa, l’epifania tutte le feste porta via e non vorrebbe (l’oste) rimanere senza regalone.
Allora si tratterebbe di questo: dovresti farci avere, nero su bianco, un bel pezzo di carta su cui scrivi i nomi di quelli che saranno i ministri, i sottosegretari e gli altri importanti personaggi che dovranno governarci nella prossima legislatura. Se tra questi non ci fossero tutte le cariatidi che da oltre 3 legislature si alternano ora su questa ora su quella sedia, allora sì che il popolo e tra questi anche l’oste delle sabbie, potrebbe tranquillamente sbeffeggiare quel vecchio post fascista, bungabunghiere, affaristaccione (questo me lo sono appena inventato, che ne dite?) che ci sta riproponendo per la sesta volta il peggio del peggio del peggio. Allora sì che potremo dire che anche stavolta noi spero che me la caviamo Grin Wink Cool

L’Italia è una Repubblica……

La repubblica (dal latino res publica, ovvero “cosa pubblica”) è una forma di governo in cui la sovranità appartiene ad una parte più o meno vasta del popolo che la esercita nei modi e nei limiti fissati dalle leggi vigenti. ( da Wikipedia )

18 e 19 Aprile 1993:  24.325.324 Italiani votano compatti per l’abolizione del Ministero dell’Agricoltura e delle Foreste, travolto due anni prima dallo scandalo Federconsorzi, un buco della ragguardevole somma di ben 5.000 miliardi di vecchie lirette, circa 2,5 miliardi di Euri.

12 Dicembre 2012: Avvicinandosi il termine di un’indagine in corso da ben due anni, la procura della repubblica di Roma ha proceduto con l’effettuazione di  11 arresti, tutti riconducibili ad una presunta associazione a delinquere che lucra tangenti sui vari business del ministero …. dell’Agricoltura:
“Retata” al Ministero dell’Agricoltura (la Repubblica), Tangenti, 11 arresti al Minstero dell’Agricoltura (Corriere della Sera), Corruzione e turbativa d’asta al Ministero dell’Agricoltura (il Fatto Quotidiano), Agricoltura, arresti al ministero (Secolo XIX), Corruzione nelle PA, arresti al ministero dell’agricoltura (Sky TG24)…..


11 – 13 Dicembre 2012: Sciopero di 48 ore dei punti di vendita dei carburanti per autotrazione. Una delle rivendicazioni della categoria è singolare: Il Governo Italiano ha emanato un Decreto, poi convertito in Legge dal Parlamento della Repubblica, che stabilisce il completo azzeramento di ogni commissione sulle operazioni di pagamento con carte di credito o Bancomat di importo minore o uguale a 100,00 Euri. I gestori delle pompe di carburante scioperano anche perché le banche semplicemente si rifiutano di applicare la legge e applicano le commissioni a tutte le operazioni.

Caro presidente Monti: cosa ne pensa di questo ennesimo esempio di arroganza e prevaricazione da parte dei suoi sodali ?

Certo, “..la sovranità appartiene ad una parte più o meno vasta del popolo..”. Ha ragione Wickipedia: si tratta di stabilire quanto vasta sia la parte del popolo italiano che esercita la sovranità. Ho paura a rispondermi….

A casa.Tutti.

Le solite

Lunedì, 10 Dicembre 2012, ore 20:22.Da 22 minuti sto guardando TGla7, forse il più serio tra i tiggì.  Da 22 minuti il giornale si occupa di politica: nei primi 7 si è occupato di Monti, oggi a Oslo a partecipare alla premiazione del Nobel della Pace assegnato alla UE, cosa farà cosa non farà, si candida come premier no non si candida, Van Rampuy che manda a quel paese berlusconi che ce lo rimanda al volo, la merkel che elogia Monti e così via.
Nel quarto d’ora che segue il giornale si occupa della politica interna: il ministro dell’interno che ipotizza il 17 o il 24 febbraio per votare, Bersani che non vuole Monti, Casini che lo vuole fortissimamente, Montezemolo che non sa cosa fare, Renzi che vuole bilanciare SEL e vuole 80 parlamentari ma bersani gliene vuole dare 20, di pietro che dice se monti si presenta noi saremo da un’altra parte, Grillo si difende dalle accuse di poca trasparenza delle parlamentarie, berlusconi che tratta con maroni per la lombardia e ne viene messo alla porta, berlusconi che decide le liste per ringiovanire i candidati, berlusconi che per il momento fa il proctologo di alfano,  berlusconi che dice che lo spread serve per portargli via le aziende, gli ex di an che non sanno bene cosa fare, la meloni che si arrabbia tantotantotanto perchè voleva fare le primarie.

Ventidueminutidikazzate. Nessuno, proprio nessuno, che abbia detto “OK, dobbiamo andare al voto ? Benissimo: se votate me io farò questo e quest’altro, tasserò di quì e abbasserò le tasse di là ecc. ecc.”.

Nessuno, nemmeno Grillo, parla di cose concrete, cerca di dare speranza a chi ne ha sempre meno. No, nessuno ne parla, nessuno ci pensa. La bava alla bocca, quella stessa vista in bocca a Forlani nel processo a tangentopoli, comincia a ricomparire: dopo le elezioni ci saranno i rimborsi elettorali, poi i vitalizi, le pensioni, i benefit …..

A casa.Tutti.