Elezioni in Algeria

In Algeria si è svolto il turno di elezioni politiche, prima occasione di voto dall’inizio della primavera araba.
Salvo brogli ed errori, peraltro già reclamati, l’FLN, Fronte di Liberazione Nazionale, il partito che storicamente governa il paese dalla rivoluzione, ha contenuto le perdite ed è rimasto il partito di maggioranza relativa con 220 seggi in Parlamento.
Subito dopo arriva l’RND, Rassemblement Natioanal Democratique, patito laico moderato, che ha portato a casa 68 seggi. I due partiti insieme potranno formare il governo forti di 288 seggi su 462, il che rappresenta una solida maggioranza per governare.

Ha votato il 42,9% degli aventi diritto e i 500 osservatori stranieri impiegati per verificare la correttezza delle operazioni di voto non hanno per il momento segnalato nessun problema.

Il partito islamico moderato, l’Alleanza Verde, formato dalla coalizione di tre partiti che prima delle elezioni era sicuro di vincere, ha collezionato solo 48 seggi.

Queste elezioni vengono dopo un turno elettorale nel quale gli islamici avevano collezionato la maggioranza dei voti ma che era stato annullato dal governo causando anni  di scontri violenti e morti.

Liberato ostaggio italiano

Maria Sandra Mariani, rapita a sud di Djanet il 2 febbraio del 2011 è stata liberata in Burkina Faso.
La notizia è stata data dall’emittente Al Arabija e poi confermata dal Ministero degli Esteri.
Dopo il rapimento, ad opera di formazioni vicine ad Al Qaeda, l’ostaggio è stato portato prima in Niger o poi in Burkina Faso passando per territori controllati da formazioni “amiche”.